Dolci

Cassata Siciliana

Ed eccomi qua, anche a me per la prima volta è toccato fare la cassata siciliana!!
Per il risultato ottenuto devo ringraziare le mie amiche Flavia e Laura per i loro preziosissimi consigli.

Ho seguito la ricetta di Laura….

Per la base serve un pandispagna massa pesante seguendo questi porzioni:

Io ho fatto un pandispagna di 4 uova.
Per ogni 50g di uovo = 50g farina 00 = 50g zucchero.

Montare le uova con lo zucchero fino a che non aumenteranno di tre volte il loro volume. Poi con un cucchiaio di legno mescolare dal basso verso l’alto la farina. Mettere in uno stampo imburatto e infarinato e infornare a 150°C per tre quarti d’ora circa, fino alla prova stecchino. Se non si dovesse staccare dallo stampo, mettete la teglia a testa in giù su una gratella e aspettate che il vapore faccia staccare il panettone dalle pareti dello stampo.

Per il ripieno o meglio la crema alla ricotta:

1Kilo  di ricotta fresca di pecora   che ho lasciato tutta la notte a  scolare con un peso sopra
300g circa di zucchero a velo
1 barretta di 100g di cioccolato fondente che poi ho ridotto a scaglie con il coltello.

Ci vanno anche i canditi ma in famiglia non ci piacciano!!

Con le fruste elettriche mescolare la ricotta con lo zucchero a velo fino a quando non si ottiene una crema lisca ed omogenea. Assaggiate per vedere se è dolce al punto giusto se no aggiungete altro zucchero a velo e poi aggiungete le scaglie di cioccolato e canditi.

Ore prendete il pandispagna e taglitelo in tre dischi di circa 1 cm ciascuno. Foderate con la pelliola la teglia da cassata, è uno stampo con i bordi inclinati ma io mi sono adattata con una vecchia ciotola di mia suocera!! Tagliare a rettangolini  il pandispagna e posizionarlo pressando bene nei bordi della teglia. Poi mettete un disco di pandispagnan sul fondo.
Bagnare con la bagna. Io l’ho fatta con amaretto, acqua e zucchero.

A questo punto versate la crema di ricotta e poi coprite con strisce di pandispagna. Bagnare di nuovo  e poi ricoprite con la pellicola.

Riponete di nuovo in frigo con un peso sopra per tutta la notte.

La copertura e decorazione si fa lo stesso giorno che va consumato il dolce.

Il giorno in cui dovrete presentare la cassata, quindi diciamo la mattina preparate la glassa:

Per la glassa:
1 albume
350g zucchero a velo
2 limoni piccoli

Sbattere leggermente con le fruste  l’albume, aggiungete  pocp per volta lo zucchero a velo e il succo di limone. (io qua ho sbagliato e mi è venuta fuori troppo densa, la prossima volta devo aggiungere più succo di limone)

Versare sopra la cassata  e con  una spatola bagnata spalmare la  superfice. A dir il vero dovrebbe colare lungo i lati da sola ma la mie è risultata densa:( Infine decorare a piacere  e fantasia. La mia ha una decorazione semplice perchè i canditi non ci piacciano e quindi mi è sembrato peccato poi buttarli.

Ciao
Terry

(Visited 226 times, 1 visits today)

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.