Secondi Piatti

Curry di vitello con ceci e anacardi per il Recipe-tionist di Dicembre.

Ecco, anche questo mese partecipo al  contest della mia amica Flavia,
The Recipe-Tionist. 

 

Il ricettario dal quale dovevo scegliere una ricetta era quello di Vissi d’arte e di cucina, 
con tante ricette interessanti.

Sono stata subito colpita da questa ricetta, anche perché, fin’ora non avevo mai cucinato un piatto con un misto d’ingredienti come questo, quindi questo mese The recipe-tionist è stata una vera sfida con me stessa.
Il risultato è stato ottimo, l’abbinamento di questi  ingredienti tutti messi insieme mi ha soddisfatto moltissimo ed anche il sapore è gradevole al palato.

Ingredienti per 2 persone:

400 g di spezzatino di vitello
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di curry
165 ml di latte di cocco ( io non ho trovato il latte di cocco e quindi ho aromatizzato 165ml di latte con 2 cucchiai di cocco disidratato, che poi ho filtrato)
100 g di ceci lessati
50 g di anacardi tostati
100 ml di panna fresca
olio evo
In una casseruola mettete un filo d’olio e fate rosolare lo spicchio d’aglio intero e i pezzettini di carne, finché la carne non si prende di colore. Aggiungete il curry e  fate amalgamare bene con la carne. Versate il latte di cocco e altrettanta acqua, salate, pepate e fate cuocere a fuoco basso per circa un’ora con la pentola mezza coperta mescolando ogni tanto. Aggiungete un poco d’acqua se dovesse asciugare troppo.
Passato questo tempo aggiungete la panna fresca, i ceci scolati e sciacquati dal loro liquido di conservazione e gli anacardi tostati e fate cuocere a pentola coperta ancora per 30 minuti a fuoco bassissimo. La salsa non deve asciugare troppo.

La foto sicuramente non rende giustizia a questo piatto, ma veramente vale la pena provare questo abbinamento di ingredienti!

 

Ciao
Terry

(Visited 165 times, 2 visits today)

4 commenti

Rispondi a cristina b. Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.