Primi Piatti

Carnevale e La pasta ai 5 Puttusi




Da quando sono qui a Catania, secondo la nonna di mio marito non è 
carnevale se non si mangia la pasta ai cinque "puttusi"..... un formato 
di pasta tipo maccheroni grossi con 5 buchi all' interno.

Ogni anno ci ha sempre pensato la nonna a cucinare questo piatto, mentre quest'anno con molto piacere
è toccato a me!
 Per il sugo:
250 gr di tritato di vitello
250 gr di carne di maiale
4 salsicce
2 bottiglie di passata di pomodoro
1 scatolina di pomodoro concentrato
cipolla
carota
sedano
aglio
1 foglia d’alloro
vino
1 cucchiaino di zucchero
un dado classico
olio extra vergine di oliva
pepe e sale q.b.
acqua
Con il mixer tritate l’aglio, la cipolla, le carote e il sedano. In un tegame versate abbondante olio evo e fate soffriggere le verdure in modo da ottenere un delicato soffritto ( le verdure io le faccio frullate in modo da ottenere dei piccoli pezzi che anche in bocca sono gradevoli).
Appena il soffritto è cotto, a fuoco medio aggiungete i due tipi di tritato e rosolate, sfumate con mezzo bicchiere di vino.
Fate evaporare.
Appena il vino si è evaporato, aggiungete il concentrato di pomodoro, riempite la stessa scatola di concentrato di acqua e aggiungete, mischiate tutto bene, aggiungete anche le due bottiglie  di passata di pomodoro, regolate di sale e pepe, aggiungete il dado, l’alloro e un cucchiaino colmo di zucchero.

Cucinate a fuoco lento anzi basissimo per circa 1 ora.

Passato questo tempo, aggiungete la salsiccia e fate cucinare altri 30-40 minuti sempre a fuoco lento.
La salsiccia da un notevole gusto e sapore a questo sugo.
Con questo piatto partecipo al contest di Sabrina Ti cucino a fuoco lento.
Buon Appetito!

Terry

(Visited 884 times, 1 visits today)

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *