Piatti Maltesi,  Secondi Piatti

Lampuki

Passato ferragosto a Malta tutti i pescatori iniziano a preparasi per il tanto atteso periodo di pesca, quello per i “Lampuki” ovvero i caponi. I Lampuki, un pesce che migra oltre le isole tra settembre e novembre. Un pesce elegante e raffinato, ha carne bianca e un sapore distintivo del mare.

I pescatori si riuniscono nelle loro località ed iniziano a prepararsi per settimane di duro lavoro in mare. E ‘un fatto curioso che lampuki sono stati catturati nello stesso modo dai pescatori maltesi sin dai tempi dei Romani. Mentre si avvicina la stagione,  i pescatori raccolgono grandi fronde, la parte più bassa delle palme e intrecciandoli creano delle zattere piatte.
Queste zattere galleggianti vengono portati a mare e i lampuki, si riuniscono sotto queste belle zone d’ombra. Rapidamente i pescatori li circondano con le reti e li catturano. Questo trucco non fallisce mai!

“Il-luzzu” – la barchetta tradizionale dei pescatori Maltesi.

A seconda della loro dimensione i lampuki si possono cucinare alla griglia, fritti accompagnati da una salsa di capperi o fatti in un meravigliosa torta salata con spinaci e olive, chiamata ” torta tal-lampuki”, che presto farò.

Ecco la versione fritta;

1 capone tagliato a fette
farina bianca
sale
olio evo

per la salsa;

polpa di pomodoro
1 cipolla
olive bianche
capperi sotto sale
olio evo
sale e pepe

Fate rosolare la cipolla ed appena diventa bella dorata versate la polpa di pomodoro, cucinate a fuoco basso per 5 minuti poi unite i capperi precedentamente sciacquati e le olive bianche. Aggiustate di sale e pepe e continuate la cottura per altri 5- 10 minuti sempre a fuoco basso fin che non si addensa.

Lavate bene in pesce con acqua e sale, infarinate e friggete per un paio di minuti da entrambi i lati.
Servite il tutto caldo, ma vi assicuro che anche freddo è sempre molto buono.

Buon Pranzo
Terry

(Visited 4.077 times, 2 visits today)

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.