Primi Piatti

Fideuà di pesce con salsa allo zafferano……MTC

Ormai l’MTC fa parte di me, aspetto con ansia ogni mese per scoprire la nuova ricetta ed mese imparo qualcosa di nuovo. Per non parlare poi delle nuove rubriche di approfondimento, una più interessante dell’altra.

Questo mese è toccato a Mai, vincitrice del mese di Febbraio……La ricetta….Fideuà!

 

Appena ho letto questo nome, non sapevo proprio cosa fosse, e l’ho scoperto leggendo il suo post molto dettagliato, compreso di video. L’unica perplessità era il pesce, perchè  a casa mia si mangia poco e  solo alcuni tipi,  meglio ancora se sono crostacei o pesce a fetta, l’importante che sono senza spine!!

La mia prima intenzione era quella di provare delle cose nuove, ma poi mi sono fermata….ALT….ho riflettuto, ed ho deciso che prima avrei provato la versione classica di Mai, cambiando solo la salsa, perché Pipinuo è litigato con l’aglio!! cosi vedo anche i suoi commenti (in quanto mio critico personale in cucina) e poi caso mai elaboro altre versioni…..tempo permettendo!

Volete sapere il risultato?…..OTTIMO!!!!

Pipinu ha mangiato ben due piatti pieni pieni, con tanto di cucchiaiate di salsa. Quindi visto la buona uscita di questa ricetta la devo rifare!!

Ecco la ricetta copiata da Mai; con qualche piccola modifica:

Fideuà con gamberi, calamari e tutto il pesce del brodo;

Ingredienti per 4 persone:

 

 

400gr di spaghetti spezzettati (circa 2-3cm)

 

5 pomodori maturi

 

1 spicchio d’aglio

 

3  calamari piccoli

 

300gr di gamberi

 

3 gamberoni

 

1/2 cucchiaino di paprica dolce

 

una bustina di zafferano

 

 

Per il brodo;

1 cipolla
1 pomodoro maturo
sale
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
2l di acqua
1 merluzzo
1 pesce lupo
3 triglie rosse
2 gamberoni

Per la salsa, io ho fatto una Salsa allo Zafferano;

4 cucchiai di maionese fatta in casa
2 cucchiai di brodo di pesce
1 bustina di zafferano

Iniziamo con il brodo;

 

Dopo aver pulito bene il pesce, mettetelo in una  pentola piena d’acqua fredda, aggiungete la cipolla e il pomodoro fatti in 4 pezzi grossolani, l’aglio intero e il prezzemolo.
Portate a ebollizione e togliete la schiuma che si forma sopra,
cuocete per 30/40 minuti. Dopo filtrate e tenete da parte a caldo.
Ora passiamo alla Fideuà;
Mai consiglia la “paella” cioè la padella tipica per questi piatti, io che non c’è l’ho ho usato un tegame basso e largo.
Scaldate un filo d’olio, versarci gli spaghetti spezzettati(fideus) e fateli tostare il
più omogeneamente possibile, devono diventare sul marroncino ma
attenzione a non bruciarli troppo. Mettete da parte.

Aggiungete
altro olio nello stesso tegame dove avete tostato gli spaghetti,  e cuocete i gamberi, salate verso la fine e mettete
da parte, se possibile in un recipiente con coperto per rimanere al caldo. sempre nello stesso tegame, cuocete i gamberoni, sempre salando  verso fine cottura. Mettete anche questi al caldo insieme ai gamberetti.Ora sempre aggiungendo abbastanza olio, cucinate i calamari, ad anelli, salate anche questi a fine cottura e unite al resto del pesce.

 Io ho usato la salsa di pomodoro fresco che faccio sempre, passata con il passa verdure, perché guai se Pipinu trova un pezzo di pomodoro…. è litigato anche con questo!! 🙂
Soffriggete l’aglio schiacciato nell’olio, dopo qualche secondo versate la salsa, circa 6 cucchiai, e qualche cucchiaio di brodo.

Quando
il soffritto ha cambiato colore, si è ridotto e addensato, versate lo
zafferano, amalgamate
e aggiungete mezzo cucchiaino di paprica dolce. Dopo di che, versate il brodo, quello abbastanza per coprire tutta la pasta, quando la metteremo.

 

Quando
il brodo comincia a sbbollire buttate la pasta omogeneamente
su tutta la padella. Qui vanno controllati i tempi di cottura della
pasta, la mia era 10 minuti, dopo i primi 4 minuti che cuoceva la pasta  ho aggiunto i
calamari, i gamberi, e tutto il pesce che c’era  nel brodo, deliscato per bene con tanta santa pazienza, amalgamato e cotto fino ai 6
minuti restanti.
Regolate di sale e adagiate sopra i
gamberoni.

 

Questo piatto và accompagnato da una  salsa,

in un recipiente versate 2 cucchiai di brodo di pesce caldo e sciogliete una bustina di zafferano. Fate intiepidire e dopo unite la maionese. se volete una salsina più liquida basta aggiungere altro brodo.

Che dire….. un piatto troppo buono e ben riuscito.

A Presto…. magari con altre versioni di Fideuà……
Terry
(Visited 126 times, 1 visits today)

10 commenti

  • Alessandra Gennaro

    come sempre, Terry, imbocchi la strada giusta: si comincia dall'originale e poi si vedrà. Anche perchè si tratta comunque di un piatto molto impegnativo, sia nell'esecuzione che nella combinazione degli ingredienti e partire dalla base può essere un ottimo modo per rendersi conto di quale strada far prendere alle eventuali sperimentazioni. Tu lo hai eseguito in modo impeccabile, dalla cottura, alla presentazione, alla preparazione della salsa, lucida e spumosa come quelle dei grandi chef. E sai cosa ti dico? non mi stupisce affatto, che vi sia piaciuta!
    Grazie ancora

  • Michela @ COOKALASKA

    che bontà!!! ho l'acquolina in bocca!
    ho appena scoperto il tuo blog casualmente, ora vado a sbirciarmi altre ricette e nel frattempo mi aggiungo ai lettori fissi! 🙂
    passa anche da me se ti va 😉
    a presto,
    Michela

  • EliFla

    Brava Terry…. anche noi oggi Fideuà….di una semplicità disarmante, ma comunque divina come la tua…un bacione e speriamo Giorgina guarisca presto…, Flavia

  • Mai

    Non sai quanto sono contenta che vi sia piaciuta la versione originale, a me è piaciuto tantissimo che tu abbia approfittato il pesce del brodo per dare più "ciccia" alla pietanza, giustissimo, sei stata bravissima (io purtroppo col pesce che ho trovato mi è stato impossibile).

    E anche se Pipinuo è litigato con l'aglio è stato bravo a farsene 2 piatti! anche perche la salza allo zaferano è davero stupenda!

    grazie!

Rispondi a fornelliprofumati Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.