Primi Piatti

Lasagne verdi con Ricotta, Speck e Noci – MTC n.42 – Ottobre 2014

 

Due Domeniche fa, venne  lo zio a casa mia con un cesto pieno di noci e mandorle fresche, raccolte dai boschi di Enna.

Subito iniziai a pensare come potevo usare questi frutti in qualche ricetta. Più che alle mandorle pensavo alle noci, e più ci pensavo e più mi orientavo per una ricetta salata.
Lasagne per l’mtc ne avevo fatta solo una, quindi in qualche modo dovevo farne almeno un’altra, e cosi dopo un pomeriggio di pensieri è nata questa lasagna.

Ho comprato tutto l’occorrente, ho impastato le lasagne, e messe in frigo pronte per il pranzo del giorno dopo, ma cosi non è stato. Visto che mi sono beccata la febbre ed il raffreddore che mi hanno lasciato senza forze per quattro giorni, cosi le lasagne sono rimaste in frigo.

Ma al primo giorno che mi sono sentita bene, lasagne furono, per il pranzo della Domenica.

Lasagne verdi con ricotta, speck e noci.

Per la  pasta fresca; ricetta di Sabrina;

100g di farina di farro
100g di semola rimacinata
2 uova
50g di spinaci freschi sbollentati

Versate la farina a fontana sul  piano da lavoro, fate un buco al centro e rompete le uova. Tritate gli spinaci, unite alla farina e iniziate a lavorare l’impasto. impastate bene  fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Fate riposare il
panetto coperto a campana per circa 30 minuti.
Tirate la sfoglia seguendo i consigli di Sabrina…

Impugnare il matterello tenendo le mani vicine e facendo pressione con il pollice e il palmo appena sotto. Partire
dal cento e ruotare spesso la sfoglia. Man mano che cresce la ruoto
arrotolandola sul matterello. I fianchi devo ondeggiare. Per farla
tonda, far scorrere le mani su e giù per il matterello.

Lasciate la sfoglia asciugare, tagliate dei rettangoli di pasta della misura che desiderate, se come  me non usate subito la pasta conservatela in frigo stesa tra un canovaccio di cotone e poi chiusa dentro ad un sacchetto per alimenti.

Cucinare le lasagne;

Mettete a bollire una pentola con acqua salata. Preparate uno scolapasta e una ciotola con acqua ghiacciata. Cucinate un paio di sfoglie per volta, appena l’acqua raggiunge nuovamente il
bollore estraete i rettangoli di pasta con l’aiuto di una schiumarola,
passate nell’acqua fredda e poi scolate stesi  nello scolapasta.

Besciamella;

600ml di latte intero
45g di farina
45g di burro
1 cipolla
chiodi di garofano
cannella
sale e pepe
1 foglia d’alloro

In una casseruola versare il latte, la cipolla steccata con i chiodi di
garofano e la foglia di alloro. Far cuocere a fuoco dolce per 4-5
minuti, finché il latte arriva quasi a ebollizione, poi spegnere il
fuoco e far raffreddare.

Preparate il roux facendo sciogliere a fuoco dolce in un’altra
casseruola il burro, aggiungete la farina e cuocete per circa   30 o 40
secondi mescolando. Togliete dal fuoco e versate il latte raffreddato,
filtrandolo attraverso un colino. Mescolate energicamente con una
frusta per evitare la formazione di grumi. Rimettere la pentola sul
fuoco medio e mescolate continuamente con la frusta per 4-5 minuti,
finché la salsa si addensa e inizia a bollire. Abbassate la fiamma, aggiustate di sale e pepe, aromatizzate con la cannella e continuate la cottura per altri 10 minuti

Per il condimento;

700g di ricotta
200g di speck
noci tritate grossolani
parmigiano
sale

Assemblare le lasagne;

Condite la ricotta con il parmigiano, sale e pepe. Sul fondo della teglia adagiate una cucchiaiata di  besciamella
sufficiente per ricoprire il fondo della teglia, adagiate le prime
sfoglie di pasta, spalmate uno strato di ricotta, spolverizzate con le noci e con lo speck tagliato a cubetti piccolini e infine la besciamella.  Continuate
cosi fino a finire tutti gli ingredienti, circa 4 strati. Cospargete
la superficie di parmigiano grattugiato e noci  e infornate in forno già caldo a
180° per circa 20/30 minuti.

Con questa ricetta partecipo al MTC n.42 – Ottobre2014

A Presto

Terry

(Visited 840 times, 1 visits today)

7 commenti

Rispondi a veronica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.