Antipasti - Contorni - Finger Food,  Salse e Conserve

Ketchup Home-Made e Patatine di Polenta

La mia piccola Picipi è una gran mangiona. Sarà colpa dei super mega pranzetti che facevo con le mie amiche durante la gravidanza. Davanti al cibo non la ferma nessuno(anche se a guardarla non si direbbe), mangia il suo piatto, e dopo non si spaventa a rimettersi a tavola e mangiare anche quello nostro. Se sia speziato o piccante, dolce o amaro lei mangia e non rifiuta niente. A solo due anni e mezzo e già si capisce che sarà una buona forchetta.

Per una cosa in particolare è davvero ghiotta……….”il Ketchup”.
Mangerebbe qualsiasi cosa pucciata dentro.
Cosi per evitare i conservanti e optare per un prodotto fresco ho deciso  di prepararlo in casa.
Dopo una lunga ricerca, ho scelto di provare la ricetta di Jamie Oliver dal libro “Jamie at home”.
La ricetta è molto valida, profumata di tutti gli aromi e equilibrata, solo che 200ml di aceto mi sono sembrati troppi, quindi ho diminuito la dose a 100ml ed il risultato non mi ha delusa affatto.
Picipi ve lo conferma!

E per accompagnare questo ketchup ho preparato delle patatine, però sono fatte con la polenta!

Ecco la ricetta per il Ketchup;
(con le mie modifiche accanto)

1 cipolla rossa
mezzo  finocchio
1 gambo di sedano
olio d’oliva
1 pezzo di zenzero fresco (io ho usato quello in polvere, 1 cucchiaino)
2 spicchi d’aglio
mezzo peperoncino rosso fresco ( per paura che risultasse piccante ho messo mezzo peperone rosso)
1 mazzetto di basilico fresco
1 cucchiaio di semi di coriandolo ( io ho usato corriandolo in polvere)
2 chiodi di garofano
1 cucchiaio di pepe nero
sale marino
500g di pomodorini ciliegino o pomodori san marzano ( io ho usato i pomodori datterini)
500g di pelati in scatola (io ho usato la passata di pomodoro)
200ml di aceto di vino rosso ( io ho utilizzato solo 100ml)
70g di zucchero di canna semolato
200ml di acqua fredda.

Pulite la cipolla, il finocchio, il sedano, aglio e il peperone. Tritate finemente tutte le verdure e adagiateli in una pentola dal fondo spesso insieme a tutte le spezie, zenzero, coriandolo e
i chiodi di garofano. Unite anche i gambi del basilico, abbondante olio evo sale e pepe. Fate appassire il tutto a fuoco dolce per circa 10 minuti.
A questo punto aggiungete i pomodori tagliati a meta e la passata di pomodoro insieme a 200 ml di acqua fredda. Portate ad ebollizione e cucinate la salsa finché si sarà ridotta della metà. Unite le foglie di basilico, poi con un frullatore ad immersione frullate il tutto. Filtrate la salsa con un colino, io ho usato un passa verdure in modo da eliminare i semi e le bucce, in modo da ottenere una salsa liscia e vellutata.

Versate nuovamente tutto nella pentola, aggiungete lo zucchero e l’aceto e rimettete sul fuoco. Fate sobbollire dolcemente, Se sentite che ancora il sapore d’aceto è forte aggiungete un po’ d’acqua, aggiustate di sale e continuate la cottura finché avrà raggiunto la consistenza giusta del ketchup.
Una volta pronta la salsa, versate in bottiglie precedentemente sterelizzate, sigillate ermeticamente e fate raffreddare a testa in giù per circa 4 ore.
Come tutte le salse fatte in casa, conservatele in un luogo fresco e al riparo
dalla luce. Una volta aperto conservate  in frigorifero.

Per le patatine di polenta;

180g di farina di mais
700ml d’acqua
pizzico di sale

Olio di semi di mais per friggere.

Ponete una pentola capiente  d’acqua sul fuoco, una volta che raggiunge il bollore unite il sale e versate a pioggia la farina di mais, sempre mescolando con una frusta per non fare formare i famosi grumi. Continuate la cottura per circa 20 minuti sempre mescolando ora con un cucchiaio di legno.
Versate la polenta in un contenitore rettangolare dai bordi alti leggermente unto di olio, livellate  e fate raffreddare. Io ho lasciato raffreddare per un paio d’ore a temperatura ambiente e poi ho posto in frigo per tutta la notte.
Passato il tempo di riposo, capovolgete il contenitore sul tagliere e sformate la polenta. Affettate in fette circa 2 cm e poi ricavate dei bastoncini. Riscaldate una pentola con abbondante olio e friggete i bastoncini.

Con questa ricetta partecipo al 100% GFFD

A Presto

Terry

(Visited 725 times, 1 visits today)

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.