Piatto Unico

Tarte Tatin con Patate e Cipolla Rossa e brisèe di Michel Roux

 

Se oggi mi trovo a partecipare all’Mtc è grazie a lei, che ad ogni nostro incontro mi incoraggiava e mi spiegava con tanto entusiasmo come funzionava questo “gioco”. All’epoca, io avevo aperto il blog da poco e sapevo ben poco di queste iniziative e contest tra blogger. Questo mese, è lei la vincitrice, Flavia (alias Elisa Baker), lei  che non ha mai mollato una sfida, e dopo ben 45 edizioni ci propone la sua ricetta per la sfida di questo mese, la pasta brisèe di Michel Roux.
Quindi per l’Mtc questo è il mese delle quiche e delle torte salate.
Di quiche, (anche se a me piace) non ne preparo tante, anzi quasi mai e la mangio solo quando vado da mia mamma, visto che a Pipinu  il ripieno con uovo e panna/latte non piace tanto. Magari con la scusa di questa sfida ne preparerò una tutta per me!
Oggi come prima ricetta per la sfida vi lascio la ricetta di una tarte tatin salata, con una briseè di farina integrale, per dare un sapore rustico in più al condimento di patate e cipolla.

Per la pasta brisèe, ricetta di  Michel Roux riportata da Flavia;

150g di farina
100g di farina integrale

150g di burro, tagliato a pezzettini e leggermente
ammorbidito
1 cucchiaino di sale
Un pizzico di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di latte freddo
Versate la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettete al
centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo, poi mescolateli e lavorateli
con la punta delle dita.
Incorporate piano piano la farina, lavorando delicatamente l’impasto
finché assume una consistenza grumosa.
Aggiungete il latte e incorporatelo delicatamente con la
punta delle dita finché l’impasto comincia
a stare insieme.
Spingete lontano da voi l’impasto con il palmo della mano,
lavorando di polso, per 4 o 5 volte, finché è liscio. Formate una palla,
avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo fino all’uso.
Come dice Flavia, la pasta brisée si conserva benissimo in un contenitore a
chiusura ermetica, per una settimana in frigo e fino a tre mesi in freezer.
Fino ad ora avevo fatto sempre la brisèe senza uovo, ma ora che ho provato questa ricetta sicuramente non la mollerò più, un impasto davvero delicato e malleabile, e una volta cotta risulta  molto friabile e allo stesso tempo si scoglie in bocca.

 

Tarte Tatin con Patate, Cipolla Rossa e Asiago

1 dose di pasta brisèe
3 patate medie
1 cipolla rossa
200 di asiago
rosmarino fresco
1 cucchiaio di zucchero
burro q.b.
sale e pepe

Sbucciate e affettate le patate in fette sottili, lavate sotto l’acqua corrente e asciugate, affettate anche sottilmente la cipolla e tenete tutto da parte.
Imburrate il fondo della tortiera e cospargete con lo zucchero.
Adagiate le fette di  patate a raggiera, salate e pepate, adagiate un pò di cipolla, qualche ago di rosmarino e ricoprite con il formaggio grattugiato. Stendete la pasta brisèe  dando una forma rotonda, girando spesso l’impasto a 90°. Con l’aiuto del mattarello adagiate la pasta sopra le patate, in modo da ricoprire tutto, passate il mattarello sul bordo della teglia per eliminare la pasta in eccesso e poi pressate bene la pasta tutto attorno al bordo. Bucherellate la superficie e infornate a 180° per circa 30 minuti. Una volta cotta, capovolgete la torta sul piatto da portata e servite.

Con questa ricetta partecipo a MTC n.46

A Presto

Terry

(Visited 668 times, 1 visits today)

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.