Dolci

Pan di Spagna a freddo di Iginio Massari con Mousse al Limone, strato di Gelatina con pezzi di Fragole e bagna al Limoncello

 

Quando ho fatto il pan di spagna per la sfida del Mtc, nonostante avvessi dimezzato la dose, oltre al tronchetto, sono riuscita ad ottenere anche un’altra base piccola che ho congelato.
Una volta messa in freezer, ho cominciato a pensare come potevo usarlo e quale dolce potevo fare …. mica potevo lasciarla li!

All’inizio pensavo di preparare il “Trifle” maltese, che non mangio da anni ormai. Si tratta di un dolce a strati, fatto di almeno due creme diverse e uno strato di gelatina e frutta. C’è chi ci mette alla base, uno strato di biscotti, o chi invece mette uno strato di pan di spagna. Poi mi si è accesa la lampadina, prendendo spunto proprio da questo dolce.

Cosi mi sono data da fare, ed ho preparato questa torta, che ho portato con me per un fantastico fine settimana di totale relax in campagna, “con un po’ di  preoccupazione  per il risultato finale”, visto che la torta ha fatto un’ ora e mezzo di strada e temevo che la gelatina si sciogliesse. Invece è rimasto tutto perfetto, la torta è arrivata sana e salva a destinazione e se era per mia zia, si doveva mangiare subito al mio arrivo, cosi… mentre la  distraevo parlando della lunga lievitazione dei cornetti sfogliati che ho anche  portato con me, misi la torta nascosta in frigo cosi da poterla presentare a tavola   sabato a pranzo, dove poi un uragano di forchettine l’ha spazzolata via! 🙂

 

E posso dire che sono stata davvero contenta di questa torta, buona, delicata, bella e moderna, seguendo le indicazioni di Caris per l’assemblaggio al contrario.

Pan di Spagna a freddo di Iginio Massari con Mousse al Limone  e strato di Gelatina con pezzi di Fragole.

La ricetta del pan di spagna a freddo di Iginio Massari la trovate qui.

Mousse al limone;

200ml di panna
160ml di latte intero
60g di zucchero semolato
2 tuorli
6g di gelatina in fogli
la scorza di 2 limoni bio

Lavate e pelate i limoni, versate il latte in un pentolino, unite la scorza dei limoni e portate a bollore. Lasciate in infusione per circa 30minuti.
Fate ammollare la gelatina  in acqua fredda.
Montate i tuorli con lo zucchero, poi versate il latte a filo precedentemente filtrato. Ponete nuovemente la crema sul fuoco e portate a bollore, circa 82°. Togliete dal fuoco, strizzate la gelatina e unitela alla crema. Fate raffreddare a temperatura ambiente. Semi montate la panna e poi incorporate alla crema.

Gelatina con fragole a pezzi; (da preparare il giorno prima)

fragole q.b.
1 bicchiere di succo di fragole
1 bicchiere d’acqua
3 fogli di gelatina

Ho usato lo stesso stampo a cerniera dove ho cotto il pan di spagna, in modo da avere un disco dello stesso diametro. Rivestite il fondo dello stampo con della cartaforno. Lavate ed asciugate le fragole, tagliatele  a spicchi e adagiate sul fondo dello stampo.
Ammollate la gelatina in acqua fredda.
Fate intiepidire l’acqua e poi unite la gelatina strizzata, mescolate bene per scioglierla dopo unite il succo di fragola e amalgamate i due liquidi.
Ora armatevi di pazienza e iniziate a versare un cucchiaio di liquido alla volta sopra le fragole, e ponete in freezer per un paio di minuti. Tirate fuori e versate un altro paio di cucchiaiate di liquido e rimettete sempre in freezer. Continuate cosi fino ad ottenere un disco di gelatina spesso circa 1cm o fino a ricoprire tutte le fragole.  Dovete versare poco liquido alla volta perché correte il rischio che il liquido fuoriesce dalle fessure dello stampo.
Finito tutto il liquido fate riposare una notte in frigo.

Bagna al Limoncello;

200ml di acqua
70ml di Limoncello
100g di zucchero

Portate a bollore l’acqua con lo zucchero, fino a quando si forma uno sciroppo. Togliete dal fuoco, unite il limoncello e fate raffreddare.

Montaggio della torta;

Caris, consiglia di usare il foglio e le strisce di acetato, io non avendo trovato  da comprare, ho usato la cartaforno.

Dividete il pan di spagna in due dischi.
Adagiate un foglio di cartaforno su un piatto, appoggiate sopra il cerchio da montaggio regolato con una misura leggermente più grande rispetto al vostro pan di spagna e rivestite con una striscia di cartaforno tutto attorno al bordo.
Fate uno strato di  mousse alla base, adagiate il primo disco di pan di spagna e sbagnate. Adagiate sopra il pan di spagna il disco di gelatina con molta attenzione, ricoprite con l’atro disco di pan di spagna e sbagnate di nuovo. Riempite con la mousse tutto attorno la torta e riponete in frigo per tutta circa 12 ore.

Rovesciate la torta sul piatto da portata e decorate. Io con della mousse avanzata ho fatto dei ciuffetti sopra della cartaforno e lasciati in frigo fino al momento della decorazione.

 

Con questa ricetta partecipo al MTC n.47

A Presto

Terry

 

(Visited 3.913 times, 1 visits today)

3 commenti

  • caris

    Senti, ma deve avere avuto un successo strepitoso! era davvero molto bella! sei riuscita a distrarre tua zia giusto in tempo! secondo me ti hanno fatto una standing ovation, perché la torta aveva davvero un aspetto professionale! e volevo dirti che se entri nel loop "congelo il pds che mi manca in attesa di lampadine", ecco non ne esci più! comincerai a fare torte ad ogni minima occasione presentabile:DD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.