Dolci

Tronchetto di Pan di Spagna con Crema alla Ricotta e Croccante ai Cereali

 

E’ risaputo che i dolci sono la mia passione!
Questo mese Caris, con la sua vittoria dell’mtc ci porta alla base della pasticceria, ovvero il pan di spagna. Il suo post è una vera lezione dettagliata, pieno di consigli e dettagli da eseguire per ottenere un pan di spagna eccellente, con le ricette dei maestri Iginio Massari e  Leonardo DeCarlo.
Fino ad ora, avevo sempre fatto quello del maestro Montersino, ma devo dire la verità… questo di Massari non mi dispiace affatto, altrettanto soffice e profumato

Da subito avevo chiaro il dolce da fare, solo che non sono riuscita a farlo come avevo pensato.
Volevo fare uno strato di cioccolato croccante con i cereali, l’ho fatto,  ma è risultato più spesso del dovuto, cosi pensando che al taglio sarebbe risultato duro, ho scelto di ridurre il tutto in piccoli pezzi.

Alla fine anche con questo errore il risultato è stato molto sodisfacente ed il dolce è finito subito dopo averlo messo a tavola.

Tronchetto di Pan di Spagna con crema alla ricotta, croccante ai cereali e bagna al caffè.

Pan di Spagna a freddo di Inginio Massari
300g di uova intere
200g di zucchero superfine
1g di sale
la scorza grattugiata di mezzo limone
150g di farina 00 (W170)
50g di fecola

Nella planetaria, con le fruste montate le uova intere con lo zucchero, il sale e la scorza del limone per circa 15 minuti a velocità 3. Setacciate la farina con la fecola due volte e incorporate all’impasto delicatamente. Imburrate e infarinate lo stampo e cuocete a 180° per circa 20 minuti.

Con questa dose, ho fatto uno stampo rettangolare 29cmx11cmx5.5cm che ho usato per questa ricetta, e uno stampo rotondo diametro 17cm con altezza 8cm che ho congelato.

Per la bagna al caffè;
3 tazzine di caffè ristretto amaro
30ml d’acqua
70g di zucchero

Per la crema alla ricotta;
500g di ricotta di pecora fresca
100g di zucchero a velo

Scolate bene la ricotta dal siero, setacciate due volte, unite lo zucchero a velo e amalgamate bene fino ad ottenere una crema.

Per il croccante ai cereali;
150g di cioccolato al latte
100g di cereali, tipo riso soffiato, essendo che ho ottenuto uno strato molto spesso, consiglio di usare meno cereali, tipo 50g.)

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato. Una volta sciolto il cioccolato, unite i cereali e versate il tutto su un foglio di cartaforno, dando la forma desiderata, io mi sono aiutata con lo stampo che ho usato per la cottura del pan di spagna, volendo fare uno strato intero, che alla fine ho ridotto in pezzi per causa dello spessore troppo grosso.

Montaggio del Dolce;

Tagliate il pan di spagna in due parti, sbagnate la base, farcite con la crema di ricotta, tenendo un pò da parte per la copertura, sbriciolate il croccante di cereali e chiudete il dolce con l’altro strato di pan di spagna precedentemente sbagnato.
Spalmate il resto della crema all’esterno del dolce e spolverate la superficie con del cacao amaro.

 

Con questa ricetta partecipo a MTCn.47

A Presto

Terry

(Visited 2.047 times, 1 visits today)

9 commenti

  • Saparunda

    E' bellissima!!! Perché su fb hai scritto che vorresti nasconderti?
    Pensa che avevo pensato anche io ad un croccante con dei cereali ma con il cioccolato bianco…e non mi sono cimentata perché mi sono scordata i cereali… -.-'
    Il tuo tronchetto è uno spettacolo e non solo! Hai usato la ricotta di pecora (che adoro con tutta me stessa) e ti meriti i miei più sinceri complimenti!!

  • caris

    Io veramente mi dovrei arrabbiare: dire che dovevi nasconderti è un insulto alla tua torta! ma scusa, è così bella! Hai pensato che il croccante così com'era non andasse bene e hai trovato il modo di correggere un errore, che non è da tutti! il tronchetto ha una forma molto elegante..e a me la presentazione sembra notevole!!! La crema mi dà una sensazione di tanta morbidezza e non credo proprio di sbagliarmi!!!

  • Giulia

    Bellissima l'idea del tronchetto e molto golosi i sapori. L'idea di ridurre il croccante in pezzi mi sembra un colpo di genio: da un errore può nascere qualcosa di spettacolare, e questo è sicuramente il caso!

  • Alessandra Gennaro

    Gli errori li vedi tu- e posso anche comprenderlo, perchè quando si ha la tua bravura, l'occhio critico è più acuto.ma ti assicuro che da qui si vede solo una torta deliziosa, orignale, ricca e ben fatta. Ti pare poco? a me, proprio no! bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.