Piatti Maltesi

Gbejniet Home-Made, – Formaggio Fresco Maltese Fatto in Casa

 

 

e’ tanto che non vi lascio una ricetta tipica Maltese, cosi, oggi vi delizio con un formaggio tipico della mia isola, anzi un formaggio tipico “Gozitano” dal nome Gbejniet. Sono delle piccole forme di  formaggio  fatti con il latte di capra. Questo formaggio si trova in due varietà,  quella classica e fresca, e la versione essiccata bianca o  al pepe, dove il formaggio  viene aromatizzato con tanto pepe nero e poi fatto essiccare.

foto presa da Wikipedia

Ultimamente durante le mie visite a Malta, ho mangiato solo quello stagionato al pepe, anche perché quello fresco lo si trova di più in inverno, cosi visto che dovevo preparare una ricetta proprio con l’utilizzo del formaggio fresco di capra, ho pensato bene di avventurarmi a farlo io, cosi finalmente potevo utilizzare i mie fuscelli nuovi nuovi che avevo comprato sempre da malta, e che ancora aspettavano di essere utilizzati.
Intanto oggi vi lascio la ricetta classica del formaggio fresco.

Gbejniet – Formaggio Fresco di Capra, ricetta presa da un sito  di cucina tradizionale Maltese
per circa 8 formaggini;

2 litri di latte fresco di capra
100g di latte in polvere
mezzo cucchiaino di caglio in polvere
2 cucchiai d’acqua

sale

vi servono;
una pentola in acciaio
un termometro
fuscelli

Versate il latte in una pentola d’accaio, unite il latte in polvere e fate sciogliere, ponete sul fuoco a fiamma dolce e portate ad una temperatura di 37°. A parte fate sciogliere il caglio  in due cucchiai d’acqua. Una volta che il latte raggiunge la temperatura, spegnete il fuoco unite il caglio sciolto e mescolate bene velocemente. Avvolgete il coperchio della pentola in un canovaccio di cotone, coprite la pentola e fate riposare per circa 1 ora a temperatura ambiente, senza mai spostare o muovere la pentola.
Dopo questo tempo, con un coltello a lama affilata tagliate la cagliata a strisce verticali e poi a strisce orizzontali in modo da far fuoriuscire il siero, ricoprite e fate riposare per altre 2 ore.
Preparate i fuscelli sopra ad una gratella con contenitore sotto, in modo da raccogliere il liquido durante il riposo.

 

Con un mestolo, versate la cagliata nelle apposite fascelle, spolverate con un pizzico di sale e fate riposare per 6 ore in frigo, io l’ho lasciate tutta la notte. Il mattino successivo, con molta delicatezza rigirate il formaggio e riponete nuovamente nelle fascelle, in modo da scolare da entrambi i lati. fate riposare per altre 6 ore.
Ora il formaggio fresco è pronto.
La prossima volta che rifaccio questo formaggio, proverò a fare anche quello stagionato!

A Presto

Terry

(Visited 973 times, 1 visits today)

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.