Secondi Piatti

Burger di Salmone con Salsa allo Yogurt e Chips di Finocchio

 

Erano un paio di mesi, che guardando gli indizi del mtc, pensavo al burger americano, ma alla fine la ricetta scelta era tutt’altro.
Questo mese, invece, non ho capito niente degli indizi…. e cosa spunta fuori… proprio il burger!!
Ci voleva lei e la sua vittoria per la mitica ricetta, la “fratella” della community, Arianna!!

I burger sono un piatto che le bimbe adorano, ed io li faccio spesso,  anche a Pipinu piace molto specialmente accompagnato da un boccale di birra gelata. Quando dico che li faccio spesso, mi riferisco al  classico burger di carne, con un po’ d’insalata e una fettina di formaggio nel panino, una spruzzata di ketchup e maionese e basta. Poi  ci sono delle volte, che nel mio panino metto anche del bacon e un uovo fritto, cosi  come me lo mangiavo il sabato sera “di tanti anni fà” al take-away in piazza con gli amici.

Quando si dice burger, subito viene da pensare a quello tradizionale di carne, però qui si parla di ricetta per l’mtc, e anche se so che sono molto, ma molto lontana dalla vittoria, ho voluto abbandonare il tradizionale e osare un pò.

Mentre preparavo, Pipinu mi passava vicino, chiedendomi cosa stavo preparando per cena, e quando ho risposto che sarebbe stata una cosa nuova, la sua risposta era sconcertante, perché lui non ama le novità, però tutto cambiò al primo morso, dove sono partiti una serie di mmmhhhh buono!….mmmhhh ma la salsa cos’è? sai che mi piace!!
E non potevo non essere contenta che alla fine,  la cena e i nuovi sapori per lui sono stati  graditi.

Burger di Salmone con Salsa allo Yogurt e Chips di Finocchio.

Per 4 panini con lievito madre;

150g di farina integrale
100g di farina manitoba
80g di lievito madre rinfrescato
150ml di latte
25g di burro
15g di zucchero
5g di sale

Per lucidare i panini;
1 uovo
1 cucchiaio di latte
semi vari a scelta



Versate il latte a temperatura ambiente lo zucchero e il lievito madre nella planetaria e fate sciogliere a bassa veolictà con il gancio a K. Setacciate le farine, versatele dentro la planetaria, cambiate con il gancio ad uncino ed iniziate ad impastare, unite anche il sale, infine unite il burro e  fate incordare bene l’impasto, deve risultare morbido ma non appiccicoso. Formate una palla e riposate nella stessa ciotola della planetaria, coprite con la pellicola e fate lievitare fino al raddoppio, circa tre ore, il tempo dipende dalla temperatura e umidità che avete in casa.

Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il suo volume,  capovolgete sul piano di lavoro, sgonfiate e fate una serie di pieghe a tre. Posate l’impasto con la chiusura rivolta verso il basso, coprite a campana e fate riposare nuovamente per circa un’oretta. Passato questo tempo, dividete l’impasto in quattro pezzi, circa 90g ciascuno, formate i panini, adagiateli in una teglia rivestita di cartaforno, schiacciate delicatemente, coprite con un panno e fate riposare nuovamente per circa un’oretta.
Passato anche l’ultima fase di levitazione, amalgamate insieme il uovo e il latte, spennellate i panini, cospargete con i semi scelti e infornate in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti. Una volta cotti, adagiate su una gratella e fate raffreddare.

Per i Burger di Salmone;
per 2;

300g di filetto di salmone
sale
pepe
erba cipollina
prezzemolo

Tritate finemente con un coltello il filetto di salmone, tritate anche l’erba cipollina e il prezzemolo, unite tutto, salate e pepate, formate i burger con l’aiuto di un coppa pasta e passate per un paio di minuti in freezer, giusto il tempo di rassodarsi un pochino.
Riscaldate per bene la piastra e cuocete i burger per circa 3 minuti per lato.

Per la salsa allo yogurt;
2 cucchiai di formaggio spalmabile fresco
2 cucchiai di yogurt greco
1 cucchiaino di lemongrass
un pizzico di sale e pepe

In una ciotola unite il yogurt greco, il formaggio spalmabile, le erbe e il sale e pepe. Amalgamate energicamente con una forchetta, conservate in frigo fino al momento dell’uso.

Per la farcitura;
foglie di lattuga
fette di pomodoro
fette di cetriolo

Per il contorno; Chips di Finocchio;
1 finocchio
olio di semi

Eliminate la parte esterna del finocchio, affettate in fette sottili, sciacquate sotto acqua corrente, tamponate e asciugate bene tra due fogli di carta assorbente. Nel frattempo mettete a riscaldare l’olio in un pentolino e una volta raggiunta la  temperatura, circa 180°,  tuffate dentro le fettine di finocchio, poco per volta, per circa 4 minuti, scolate e ponete su carta assorbente.

Assemblaggio del burger;

 

Dividete il panino a meta e tostate leggermente sulla piastra, con la parte interna rivolta  verso il basso.
Sulla base del panino spalmate un po’ di salsa allo yogurt, adagiate una foglia di lattuga, poi il burger di salmone, poi un cucchiaino di salsa, poi le fette di cetriolo e sopra le fette di pomodoro. A questo punto potete chiudere il burger con l’altra meta del panino, aprite la bocca grande grande e mangiate! 🙂

Con questa ricetta partecipo a MTC n.49

 

A Presto
Terry.

(Visited 793 times, 1 visits today)

12 commenti

  • Tamtam

    Adesso cambierò pesce, ma l'idea di farli con il salmone era giusta, sono splendidi Terry e i panini con la farina integrale li adoro, complimenti cara, questo è da podio (per me che non devo decidere ovviamente) per gli elementi che hai abbinato, belle idee 😉

  • Saparunda

    Appena ho visto l foto su fb e letto poi bene la ricetta la prima parola che mi è venuta in mente è stata freschezza.
    Il tuo panino con hamburguer sa di estate, di vacanza con gli amici e la famiglia. Di serate passate sulla spiaggia sotto un cielo sereno a fare una mega grigliata. Di passeggiate tra le vie di quei piccoli paesini marittimi che quasi non si conoscono ma che caratterizzano il nostro mediterraneo.
    Sì, ho pensato a tutto questo.
    Hai usato la farina integrale che mi ha sempre dato un senso di antico e ruvido ma che qui trova degni compagni nella morbidezza del salmone, nell'avvolgente acidità della salsa allo yogurt e nella freschezza di pomodoro e cetriolo. Quando si parla di equilibrio di sapori in un panino… ecco qui il tuo! 🙂

  • Paola Sabino

    Anche a casa si approcciano alle novità storcendo un po' il nso.. e dire che sono anni ormai che la mia cucina non è quella della mia mamma, ma più curiosa 🙂 E curiosa di provare questo panino (che ti dirò, è pure sano) lo sono. Bello bello 🙂

  • F.ederica

    Non mi sono ancora mai cimentata con il lievito madre….
    Ma la prima volta che ho assaggiato un burger di salmone sono entrata in estasi: era troppo buono!
    Perciò credo proprio che sarà una cosa da preparare in casa monologo presto.
    Grazie mille per la ricettina, le chips poi, col finocchio saranno davvero speciali 🙂
    E posso solo comprendere la reazione del primo morso di Pipino 😀

  • manu ela

    Tutto perfetto. Ogni singolo ingrediente è ben calibrato e armonizzato. Credo che si si senta tutto, profumi e sapori di ogni cosa, senza che qualcosa domini troppo. Credo. Perchè purtroppo posso solo immaginarlo anche se avrei voglia di dare una morsicatina al monitor del pc! Che fame!
    A presto Manu.

  • Alessandra Gennaro

    pipinu è un intenditore 😉 ma lo sapevamo già
    L'abbinamento è di quelli che mettono d'accordo tutti,anche quando è un semplice secondo o un antipasto:ma in un hamburger, diventa irresistibile. Bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.